Iliade-b4953f8d-04b8-452c-ba49-8865d1c42393
Thumb_iliade-e5480e7f-c452-47e3-8f10-d82bd398d230
  • Bookshop: Libreria Govi Alberto (Italy)
  • ILAB-LILA Member
  • Publisher: Nicolò Bettoni
  • Subjects: Ottocento e Novecento
  • Weight (Kilos): 0.0
  • Binding: Brossura
  • Edition: 0
  • Publishing place: Brescia

Bibliographic details

Tre volumi in 8vo (mm. 212x128). Pp. [8], 274, [4]; pp. 299, [3]; pp. 270. Legatura coeva in mezza pelle con punte, dorso con due tasselli (verde e rosso) con titolo e numerazione dei volumi in oro (minimi restauri ai dorsi e alle cerniere). Timbro recente del medico milanese Roberto Bolzani. Minime fioriture, ma ottima copia.
PRIMA EDIZIONE, dedicata al viceré d'Italia, Eugenio Beauharnais, della celebre traduzione dell'Iliade di Vincenzo Monti, che per la sua diffusione rappresenta uno dei più grandi successi editoriali degli ultimi due secoli. Su di essa si formarono generazioni di studenti fino alla metà del Novecento, tanto che il testo omerico rimase a lungo inseparabile dalla versione in versi del Monti. La meraviglia di questo capolavoro deriva forse paradossalmente dal fatto che Monti, ignorando il greco, non si preoccupò più di tanto dell'aderenza al testo e lasciò libero corso alle sue fortunate amplificazioni e integrazioni (cfr. A.M. Balbi, La traduzione montiana dell'Iliade, Roma, 1962, passim).
Di questa prima edizione esiste una tiratura di circa trenta esemplari, stampata su carta forte in folio con caratteri di dimensioni più grandi. Scontento tuttavia della qualità della stampa, Monti si mise subito al lavoro per preparare una nuova edizione, riveduta e corretta, che vide la luce nel 1812 presso la Stamperia Reale di Milano.
Vincenzo Monti, originario di Alfonsine, ricevette la prima educazione presso il seminario di Faenza, quindi studiò diritto e medicina presso l'università di Ferrara. Ispirato dalle opere teatrali di Vittorio Alfieri, debuttò nel 1785 con la tragedia Aristodemo. Inizialmente oppositore delle idee rivoluzionarie, Monti divenne in seguito un sostenitore ed un collaboratore di Napoleone. Nominato professore di retorica all'università di Milano e poi di Pavia, nel 1805 divenne storico e poeta ufficiale del neonato Regno d'Italia. Dopo la sconfitta di Napoleone, Monti non si fece scrupoli nello schierarsi a fianco dell'imperatore d'Austria Francesco I e ne fu ricompensato conservando il ruolo di poeta di corte. Si spense a Milano il 13 ottobre 1828.
Catalogo unico, IT\ICCU\TO0E\005931; Biancardi, 317; Parenti, 355..

Shipping rates

Shipping rates to Italy

  • Mail 3.80
  • Courier Crono 4.90
  • Cash Mail 5.90
  • If this article is heavy or out of format, the bookseller will inform you of the extra charges.
    Customs duties: If your order is checked at customs, delivery may be delayed. You will clear your order through customs, if needed.